20/03 #OSTILITÀ

a cura dei Gesuiti Italiani

OSTILITÀ: nell’ostilità … l’ospitalità!

Cambia il nostro cuore, Signore,

perché siamo noi i primi ad avere bisogno di un cuore pacifico.

Purificaci, per il mistero pasquale del tuo Figlio,

da ogni fermento di ostilità, di partigianeria, di partito preso; purificaci da ogni antipatia, da ogni pregiudizio, da ogni desiderio di primeggiare.

C.M. Martini

Gv 7, 1-2. 10. 25-30

In quel tempo, Gesù se ne andava per la Galilea; infatti non voleva più percorrere la Giudea, perché i Giudei cercavano di ucciderlo.

Si avvicinava intanto la festa dei Giudei, quella delle Capanne. Quando i suoi fratelli salirono per la festa, vi salì anche lui: non apertamente, ma quasi di nascosto.

Alcuni abitanti di Gerusalemme dicevano: «Non è costui quello che cercano di uccidere? Ecco, egli parla liberamente, eppure non gli dicono nulla. I capi hanno forse riconosciuto davvero che egli è il Cristo? Ma costui sappiamo di dov’è; il Cristo invece, quando verrà, nessuno saprà di dove sia».

Gesù allora, mentre insegnava nel tempio, esclamò: «Certo, voi mi conoscete e sapete di dove sono. Eppure non sono venuto da me stesso, ma chi mi ha mandato è veritiero, e voi non lo conoscete. Io lo conosco, perché vengo da lui ed egli mi ha mandato».

Cercavano allora di arrestarlo, ma nessuno riuscì a mettere le mani su di lui, perché non era ancora giunta la sua ora.

 

La luce splende nelle tenebre, l’amore che è dono e perdono spesso scaturisce ancor più dalle situazioni di ostilità, di odio, di chiusura …

C’è nei giudei un’ostilità fattiva, nelle azioni, ed una intellettuale, sanno che è colui che viene da Nazareth, ma non accettano altro di Lui …

Gesù non si lascia bloccare da questi ostacoli, anzi, proprio in questo momento mostra la gratuità con cui agisce: fa delle tenebre il luogo in cui rivelare la propria luce

Ogni situazione è un’occasione di bene…… e forse dietro ogni ostilità si nasconde per noi un insegnamento, la Sua ospitalità… la distanza è l’abito in cui rinasce la vicinanza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...