07/07 nuova #POSSIBILITÀ

a cura dei Gesuiti Italiani

POSSIBILITÀ: una porta sempre aperta alla vita

Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo. Gandhi

Mt 9, 32-38

In quel tempo, presentarono a Gesù un muto indemoniato. E dopo che il demonio fu scacciato, quel muto cominciò a parlare. E le folle, prese da stupore, dicevano: «Non si è mai vista una cosa simile in Israele!». Ma i farisei dicevano: «Egli scaccia i demòni per opera del principe dei demòni».

Gesù percorreva tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e guarendo ogni malattia e ogni infermità. Vedendo le folle, ne sentì compassione, perché erano stanche e sfinite come pecore che non hanno pastore. Allora disse ai suoi discepoli: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe perché mandi operai nella sua messe!».

L’accusa dei farisei nei confronti di Gesù è forte: se libera le persone dai loro demòni è perché ne ha uno più forte al suo servizio. In queste parole risuona un atteggiamento che conosciamo bene, quello del giudicare l’altro in base ad un pregiudizio negativo.

A volte giudichiamo e condanniamo le persone senza appello, e non ci muoviamo più dal giudizio che abbiamo dato. È troppo faticoso rimettersi sempre in discussione!

A questo punto però non siamo capaci di riconoscere neanche le cose buone fatte dalle persone intorno a noi, e ci sforziamo per dare l’interpretazione peggiore al bene che l’altro fa.

Allora anche i miracoli di Gesù agli occhi dei suoi accusatori sembrano una cosa brutta. Ma Gesù al contrario ha una grande capacità che può diventare per noi un dono da chiedere: la capacità di non giudicare nessuno definitivamente, lasciando aperta all’altro la possibilità di cambiare. E sapere che essere circondati da persone che credono in noi è un aiuto a credere sempre più in noi stessi.

2 pensieri su “07/07 nuova #POSSIBILITÀ

  1. Davide ha detto:

    Quanto è importante questo brano, se davvero riuscissimo in questo molti degli ostacoli che ci poniamo nella vita cadrebbe come foglie al vento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...