19/11 #RIFIUTO

RIFIUTO: Dire no alla Vita come si presenta in realtà

La fede è un intreccio di luce e di tenebra: possiede abbastanza splendore per ammettere, abbastanza oscurità per rifiutare. Louis Evely
 
Lc 19,41-44
Quando fu vicino, alla vista della città pianse su di essa dicendo: “Se avessi compreso anche tu, in questo giorno, quello che porta alla pace! Ma ora è stato nascosto ai tuoi occhi. Per te verranno giorni in cui i tuoi nemici ti circonderanno di trincee, ti assedieranno e ti stringeranno da ogni parte; distruggeranno te e i tuoi figli dentro di te e non lasceranno in te pietra su pietra, perché non hai riconosciuto il tempo in cui sei stata visitata”.
 
Gesù piange su tutti noi che abitiamo in Gerusalemme … Ha fatto, fa di tutto per noi, ma si riconosce impotente davanti al nostro rifiuto.
Il suo pianto esprime impotenza, sconfitta e delusione, ma anche amore e preoccupazione.
Rifiutare Gesù è rifiutare la visita di Dio , la grande occasione della nostra vita.
Rifiutare Gesù è rifiutare la via, la strada della pace; la strada che conduce a vivere una piena relazione con me stesso, con gli altri, con Dio, in tutti gli aspetti della nostra vita; gioie e dolori, capacità e fragilità.
E sappiamo come noi rifiutiamo Dio: pretendiamo una visita sfolgorante, che eviti ogni debolezza, che s’imponga con la sua forza
Viene nella debolezza, nella semplicità delle relazioni … per riempire della sua presenza ogni aspetto della nostra vita. Anche oggi …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...