30/11 #TENACIA

TENACIA: con gli altri, forza, coraggio, determinazione

Chi ama deve cercare di comportarsi come se fosse di fronte ad un grande compito: sovente restare solo, rientrare in se stesso, concentrarsi, tenersi in pugno saldamente; deve lavorare, deve diventare qualcosa. R. M. Rilke

Mt 4,18-22

In quel tempo, mentre camminava lungo il mare di Galilea, Gesù vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. E disse loro: «Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini». Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono. Andando oltre, vide altri due fratelli, Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, che nella barca, insieme a Zebedèo loro padre, riparavano le loro reti, e li chiamò. Ed essi subito lasciarono la barca e il loro padre e lo seguirono.

Iniziamo questo cammino di Avvento e l’Anno Liturgico accompagnati dal ricordo di Andrea, Apostolo; un uomo generoso, pronto, aperto, entusiasta. Era figlio di Giona di Betsaida, fratello minore di Pietro. Fu discepolo di Giovanni Battista, presso il quale conobbe l’apostolo Giovanni, e con lui seguì per primo Gesù, al quale condusse il fratello Pietro.

Ogni nome nell’antichità diceva chi eravamo o meglio ci apriva l’orizzonte in cui camminare.

Ecco che oggi la compagnia di Andrea in questi primi passi dell’Avvento ci potrebbe invitare a chiedere un dono particolare, un aiuto nel nostro cammino.

Andrea potrebbe significare in greco uomo o coraggio, forza, virilità, forse in una sola parola, tenacia. Chiediamo allora il coraggio, la virilità, la tenacia.

Non si tratta di essere insensibili di fronte alle situazioni, agli incontri; e di andare avanti senza lasciarsi rallentare da niente e nessuno, non si tratta di non chiedere mai!

No! Si tratta di riporre, con costanza e determinazione, la fiducia in Dio, in Lui che in noi vede potenzialità enormi:

Egli ci dà la forza, una nuova forza, ci dona tenacia, nonostante fatiche e contraddizioni mie, degli altri e della realtà attorno!

Ci libera dalle nostre reti e ci dà la forza per affrontare la vita con Lui, assieme agli altri, cercando e trovando Bellezza, luoghi e relazioni in cui donare noi stessi.

Non sempre l’entusiasmo degli inizi potrà sostenerci nella nostra avventura d’amore. Avremo bisogno, lungo questa via, di forza, coraggio, virilità, uomini e donne!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...