09/12 #DOCILITÀ

DOCILITÀ: Fidarsi di cuore a Lui, per poter essere come Lui

Tu vedi quanto le nostre parole sono in perfette e nostri concetti lontani da questa verità che tu vivi. Aiuta ciascuno di noi. C. M. Martini 
 
Mt 11, 28-30
In quel tempo, Gesù disse:«Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero».
 
Pensiamo che tutto sia facile nella vita se pensiamo solo con la nostra testa.
Ma facilmente riconosciamo che invece i pesi più grandi della nostra vita sono dover rispondere a questa immagine di noi stessi o alle pretese degli altri verso noi.
Sono pesi molto faticosi, esigenti, in un certo senso violenti, ci fanno male.
Gesù ci propone di non seguire queste immagini, di seguire Lui, la sua Parola ed il Suo esempio. E di diventare come lui docili e miti.
La docilità di Gesù non è accettare tutto quello che viene e che gli altri ti fanno, ma è la capacità di ascoltare le parole del Padre E di metterle in pratica con un atteggiamento lineare, coraggioso ma non violento; misericordioso, tollerante, pronto sempre a perdonare  ma anche deciso e tenace. Questa è la vera immagine di Dio e questa è anche la nostra. È conformandoci ad essa che saremo felici, beati .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...