18/05 #invidiaegelosia

Mc 9-38-40 -1-.jpg


INVIDIA e GELOSIA: centrati con gli altri (con-centrati) su Cristo, capaci di godere del bene altrui


“Ciò che mi costituisce credente è il mio rapporto personale con lui.  La Chiesa me lo media, non perché si mette tra me e lui, ma perché, con la parola e i sacramenti, attraverso il tempo mi porta al contatto diretto con lui, salvezza mia e di tutti.”
[ S. Fausti sj]

 
Mc 9, 38-40
In quel tempo, Giovanni disse a Gesù: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava i demòni nel tuo nome e glielo abbiamo vietato, perché non era dei nostri».  Ma Gesù disse: «Non glielo proibite, perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito dopo possa parlare male di me. Chi non è contro di noi è per noi. 
 
 
Invidia: temere che l’altro abbia più di te.
Gelosia: temere che l’altro ti tolga qualcosa. 
Come si superano? Solo nel Suo amore. Solo lì troviamo unità:  nella sua persona concreta, nel suo stile che è l’unico criterio di discernimento. 
La comunità che pretende di essere seguita, si sostituisce al suo Signore:   La comunione con lui fonda quella tra di noi
Il bene non va impedito, anche se non è “nostro” .  Il desiderio stesso che sia “nostro” mostra che ci interessa più il “noi” che il bene.
Il problema è vincere il male nell’unico nome in grado di farlo.  Queste sono le credenziali, senza bisogno di altre etichette.  Operare nel suo nome, significa essere in lui, amarlo e seguirlo
 
Buona giornata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...