23/05 #im-possibile

impossibile-possibile.jpg

L’IM-POSSIBILE: alza lo sguardo verso Lui e diventa possibile!

“Se qualcuno mi chiede: “Che cosa posso fare per aiutare?”, la mia risposta è sempre la stessa: “Inizia”. Inizia a casa dicendo una parola buona a tuo figlio a tuo marito o a tua moglie. Inizia aiutando qualcuno che e ha bisogno vicino a te, sul posto di lavoro o a scuola. Inizia trasformando tutto ciò che fai di bello per Dio.” [Teresa di Calcutta]

 
Mc 10, 17-27
In quel tempo, mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro e, gettandosi in ginocchio davanti a lui, gli domandò: «Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?». Gesù gli disse: «Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, se non Dio solo. Tu conosci i comandamenti: “Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non testimoniare il falso, non frodare, onora tuo padre e tua madre”».
Egli allora gli disse: «Maestro, tutte queste cose le ho osservate fin dalla mia giovinezza». Allora Gesù fissò lo sguardo su di lui, lo amò e gli disse: «Una cosa sola ti manca: va’, vendi quello che hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro in cielo; e vieni! Seguimi!». Ma a queste parole egli si fece scuro in volto e se ne andò rattristato; possedeva infatti molti beni. Gesù, volgendo lo sguardo attorno, disse ai suoi discepoli: «Quanto è difficile, per quelli che possiedono ricchezze, entrare nel regno di Dio!». I discepoli erano sconcertati dalle sue parole; ma Gesù riprese e disse loro: «Figli, quanto è difficile entrare nel regno di Dio! È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno di Dio». Essi, ancora più stupiti, dicevano tra loro: «E chi può essere salvato?». Ma Gesù, guardandoli in faccia, disse: «Impossibile agli uomini, ma non a Dio! Perché tutto è possibile a Dio». 
 
Non basta una sincera ricerca della pienezza, della bellezza della vita.
Ad un certo punto sei invitato/a a lasciare le tue sicurezze ed a coinvolgerti nella vita, non più sognata, ma presente concretamente davanti a te con le sue possibilità ed i suoi limiti, impossibile affrontarla? Forse sì, se guardi esclusivamente a te stesso/a , a ciò che reputi saper fare ed essere, a quelli che riconosci come ostacoli, incapacità …
Sì, il giovane ricco è fuggito, ma non i suoi discepoli. Non lasciarti guidare dalla paura, dallo scoraggiamento davanti ad un’impresa che superiore alle tue forze.
Si tratta di rimanere lì davanti alla tue contraddizioni, senza rifiutarle, e poi vedrai che ad un certo punto, nella sua parola, con un pensiero o un’emozione, nell’intimità Dio ti parla e ti suggerisce un passo da compiere… il primo di tanti … ma necessario per gli altri.
Niente è impossibile a colui che non guarda solo a se stesso, ma si rivolge al Signore, alza lo sguardo e guarda verso Lui … e tutto sarà possibile! Una strada si apre , un passo alla volta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...