Ho letto il copione sbagliato! Non è mai troppo tardi per cambiare personaggio

rigantur mentes

Meditazione sul Vangelo

della XI domenica del T.O. anno C

12 giugno 2016

Lc 7,36-8,3

Anche ad essere si impara

I. Calvino, Il Cavaliere inesistente

A volte siamo così concentrati sulla parte che dobbiamo recitare che ci dimentichiamo di amare. Siamo così concentrati sulle attese degli altri, sulle battute da evitare o le reazioni da suscitare che non abbiamo più tempo per i nostri desideri.

Ma è ancora più terribile quando ci ritroviamo per caso in un casting che non avremmo mai scelto, quando ci mettono addosso una parte, facendoci credere che siamo nati proprio per interpretare quel personaggio. E poi finiamo col crederci anche noi, rinunciando a interpretare il ruolo della nostra vita.

Simone il fariseo, di cui parla il Vangelo, mi ricorda per certi versi il Cavaliere inesistente di Calvino: un’armatura vuota alla ricerca di se stesso. Il Cavaliere inesistente deve cercare, lungo il romanzo, la prova…

View original post 564 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...