05/07 #raccolta

campo.jpg


RACCOGLIERE URGENTEMENTE: il lavoro è di Dio, gli uomini raccolgono

“Considero come Dio opera e fatica per me in tutte le realtà di questo mondo, a somiglianza di uno che lavora: così, per esempio, nei cieli, negli elementi, nelle piante, nei frutti, negli armenti, e via dicendo, dando l’esistenza, la conservazione, la vita, la sensibilità, e così via”. [S. Ignazio di Loyola]

 
Mt 9,32-38
In quel tempo, presentarono a Gesù un muto indemoniato. E dopo che il demonio fu scacciato, quel muto cominciò a parlare. E le folle, prese da stupore, dicevano: «Non si è mai vista una cosa simile in Israele!». Ma i farisei dicevano: «Egli scaccia i demòni per opera del principe dei demòni».
Gesù percorreva tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e guarendo ogni malattia e ogni infermità. Vedendo le folle, ne sentì compassione, perché erano stanche e sfinite come pecore che non hanno pastore. Allora disse ai suoi discepoli: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe perché mandi operai nella sua messe!».
 
Ci lasciamo guidare oggi dall’immagine biblica della messe. Quando la messe è pronta, è finito il tempo dell’attesa e della preparazione, è giunto il tempo della mietitura e della realizzazione. Ecco il tempo è arrivato, ed è il nostro . Oggi possiamo raccogliere i frutti del lavoro di Dio, questa è la nostra missione: il lavoro è di Dio, gli uomini raccolgono.
La pienezza è qui presente, oggi, in quello che noi consideriamo un tempo di sventura e di crisi, il Signore opera, semina, ara, a noi tocca urgentemente raccogliere!
Raccogliere significa poter rendere grazie delle persone, degli incontri che il Signore mi regala ed annunciarne in essi la presenza di Dio, così che gli occhi si aprano ed il cuore si spalanchi.
Buon raccolto quotidiano!!

2 pensieri su “05/07 #raccolta

  1. Tutto molto bello, ma per quale motivo non approfittate di questo bello spazio di incontro per incontrare davvero le persone in un dialogo? La vostra comunicazione è un monologo, chi vi scrive non riceve alcuna risposta. Il confronto è bello e proficuo. Approfittatene o sarete sordi.

  2. L’intento da cui prende le mosse Get up and Walk è quello di offrire dei brevi spunti per la riflessione personale quotidiana di quanti ci hanno chiesto un piccolo aiuto in questo, ed è proprio questo il punto che non lo rende un semplice “monologo”, ma un’occasione di incontro e scambio… Sicuramente potrebbe essere interessante fare un passo nella direzione del “dialogo”, così come suggerisci, ma per ora questo è quanto siamo in grado di offrire.

    Grazie per questo tuo rimando

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...