08/07 #prudenza

th.jpg

PRUDENZA: storie di agnelli e di lupi


“L’agnello ha quindi la prudenza di non esporsi al male e la fiducia di vincerlo, quando è esposto. La prima fa evitare il pericolo quando è possibile, la seconda lo fa affrontare quando è inevitabile.” 

[Silvano Fausti sj]

 
Mt 10,16-23
Ecco: io vi mando come pecore in mezzo a lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe. Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani. Ma, quando vi consegneranno, non preoccupatevi di come o di che cosa direte, perché vi sarà dato in quell’ora ciò che dovrete dire: infatti non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi.
Il fratello farà morire il fratello e il padre il figlio, e i figli si alzeranno ad accusare i genitori e li uccideranno. Sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato. Quando sarete perseguitati in una città, fuggite in un’altra; in verità io vi dico: non avrete finito di percorrere le città d’Israele, prima che venga il Figlio dell’uomo.
La pecora è un animale utile e mite: in vita dà cibo e vestito, in morte si fa cibo e vestito. È simbolo di Dio che, dopo aver dato esistenza e splendore a ogni creatura, sulla croce le si dà come sua vita e gloria.
Ma un milione di pecore non faranno mai un lupo. Anche se tutti al mondo diventassero discepoli, questi manterranno le qualità dell’agnello: non saranno mai potenti e arroganti, inutili e dannosi.
L’uomo è lupo per l’altro uomo – si dice. La violenza domina il mondo, e il mite ne fa le spese. Ma in lui si arresta il male, e per questo erediterà la terra. Il lupo che mangia l’agnello – metamorfosi divina! – è trasformato nel cibo che prende. Alla fine il lupo dimorerà con l’agnello, la pantera con il capretto, il vitello con il leone, la mucca con l’orsa, il leone si ciberà di paglia come il bue, e il lattante si trastullerà sulla buca dell’aspide (Is 11,6-8). Sarà il regno dei fanciulli e dei figli, dove nessuno agirà più iniquamente, “perché la saggezza del Signore riempirà il paese come le acque ricoprono il mare” (Is 11,9). Tutto questo porterà lo Spirito di sapienza del virgulto di Jesse – l’agnello che vince l’aggressività del lupo.

2 pensieri su “08/07 #prudenza

  1. michele ha detto:

    E’ BELLO VEDERE COME NELLA NUOVA CREAZIONE ANCHE IL SERPENTE , ESSERE MALEDETTO PER ECCELLENZA , SIA DIVENTATA UNA CREATURA BUONA CAPACE DI INSEGNARE ALL’ UOMO UNA GRANDE VIRTU’ COME LA PRUDENZA !
    GRAZIE PER L’AIUTO CHE DATE CON QUESTO SITO!

  2. Viviana ha detto:

    Non facile da mettere in atto ma proprio per questo è motivo di lotta interiore e di crescita in affidamento e in umiltà a Dio piacendo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...