Che dis-astro una vita senza de-sideri!

rigantur mentes

Meditazione sul Vangelo della Solennità dell’Epifania del Signore

6 gennaio 2017

Matteo 2,1-12

Il giorno fu pieno di lampi; / ma ora verranno le stelle, le tacite stelle.

G. Pascoli

Che sia piena di de-sideri o che sia un dis-astro, sembra che la vita abbia comunque sempre a che fare con le stelle (sidereus/siderale, astro del ciel…).

Nel mondo antico, le stelle erano l’unico mezzo per orientarsi nella notte, soprattutto quando ti trovavi nel deserto o in mezzo al mare, soprattutto cioè quando non c’erano altri punti di riferimento.

cielo-stellato-egittoSe vuoi camminare, hai bisogno delle stelle.

Anche la notte di San Lorenzo ci insegna a tenere sempre pronto un desiderio nel cuore: è l’unico modo per esprimerlo quando vediamo l’effimero passaggio di una stella cadente.

De-siderare è dunque essere attratti da una stella: una persona, uno scopo, un motivo per vivere. Ecco perché quando non c’è una ragione…

View original post 533 altre parole