Salvarsi o salvare? Quando perdere è l’unico modo di vincere

rigantur mentes

Meditazione sul Vangelo

della XIII domenica del T.O. (anno A)

2 luglio 2017

Mt 10,37-42

Chi salva una vita, salva il mondo intero

dal Talmud

È la frase che gli Ebrei incidono sull’anello d’oro, forgiato segretamente durante le persecuzioni naziste, per regalarlo a Schindler (come si vede anche nel film a lui dedicato, Schindler’s list), l’imprenditore che, mosso a compassione, ha dedicato la sua vita a salvare gli Ebrei dalla morte. Alla fine del film, quest’uomo – che ha messo a repentaglio la sua vita e la sua famiglia per sottrarre più persone possibili agli orrori nazisti – viene preso dal senso di colpa e piange per il tempo sprecato, quel tempo che avrebbe potuto utilizzare per salvare ancora più vite.

anello Liam-Neeson-Oskar-Schindler-Schindlers-List

Forse è la domanda che ogni tanto dovremmo rivolgere anche a noi stessi: siamo stati capaci di salvare la vita di qualcuno?

Probabilmente no, perché eravamo troppo intenti…

View original post 694 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...