4/11 – Siccome sei molto lontano, più forte ti scriverò…

lontano: la promenade - Chagall

Promenade – Chagall, 1917

... per noi uomini e per la nostra salvezza…

Simbolo niceno-costantinopolitano

Un sabato Gesù si recò a casa di uno dei capi dei farisei per pranzare ed essi stavano a osservarlo. Diceva agli invitati una parabola, notando come sceglievano i primi posti: «Quando sei invitato a nozze da qualcuno, non metterti al primo posto, perché non ci sia un altro invitato più degno di te, e colui che ha invitato te e lui venga a dirti: «Cedigli il posto!». Allora dovrai con vergogna occupare l’ultimo posto. Invece, quando sei invitato, va’ a metterti all’ultimo posto, perché quando viene colui che ti ha invitato ti dica: «Amico, vieni più avanti!». Allora ne avrai onore davanti a tutti i commensali. Perché chiunque si esalta sarà umiliato, e chi si umilia sarà esaltato». 

Lc 14,7-11

Non è facile sedersi all’ultimo posto.. naturalmente cerchiamo i primi posti: il successo, la carriera, la stima degli altri, i riconoscimenti. Quanto è forte la tentazione di provare a salvarci da soli!

Ma Cristo, lo sposo innamorato, ci rimanda indietro per mostrarci che questa non è la strada giusta. Solo lui può salvarci e richiamarci dagli ultimi ai primi posti.

A noi è chiesta la disponibilità a guardare con verità il nostro cuore, a riscoprirci in realtà amici degli ultimi posti: lontani dal Signore, piccoli e poveri d’amore. Ma prima ancora di poterci vergognare di questa lontananza, è Lui stesso a colmare la distanza: “Amico, vieni più avanti!”

 

  • Quant’è importante per me il riconoscimento degli altri?
  • Che sguardo ho su me stesso?
  • Sono disposto a lasciarmi salvare da Cristo?

 

Anna Laura e Filippo

 

Un pensiero su “4/11 – Siccome sei molto lontano, più forte ti scriverò…

  1. Cinzia ha detto:

    Ho vissuto tutta la mia vita, e ancora adesso mi preoccupo, pensando di compiacere gli altri, cercando di farmi apprezzare….. una fatica immane che mi è costata veramente tanto! Sento ancora il bisogno di essere apprezzata, mi rammarico se vengo tenuta da parte, ma ho imparato a non aspettarmi niente, o meglio ho imparato a soffrire in silenzio e ad offrire al Signore le mie delusioni! Il cammino è lungo e faticoso, ma con il Sui aiuto sono certa di trovare la forza e la strada giusta! 🙏

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...