22/1 – Dio è per noi o contro di noi?

www.lorenzomattei.com

We can’t go on together with suspicious minds
and we can’t build our dreams on suspicious minds.

Mark James, Elvis Presley – Suspicious Minds

 

In quel tempo, gli scribi, che erano scesi da Gerusalemme, dicevano: «Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del capo dei demòni». Ma egli li chiamò e con parabole diceva loro: «Come può Satana scacciare Satana? Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà restare in piedi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non potrà restare in piedi. Anche Satana, se si ribella contro se stesso ed è diviso, non può restare in piedi, ma è finito. Nessuno può entrare nella casa di un uomo forte e rapire i suoi beni, se prima non lo lega. Soltanto allora potrà saccheggiargli la casa. In verità io vi dico: tutto sarà perdonato ai figli degli uomini, i peccati e anche tutte le bestemmie che diranno; ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito Santo non sarà perdonato in eterno: è reo di colpa eterna». Poiché dicevano: «È posseduto da uno spirito impuro».

Mc 3,22-30

 

Che tipo di forza agisce in Gesù? Da dove gli viene il potere di scacciare il male dalle persone? Le sue intenzioni sono buone o sono malvagie? Ci sono dei “mali” che si annidano dentro di noi, sono dei mali forti, che prendono possesso della nostra casa e se ne vanno con fatica. Solo con la forza che ci dona il Signore della Vita possiamo liberarcene, solo il Creatore può darci vita lì dove noi ci sentiamo morti, dove ci sentiamo non amabili, sporchi, inetti e disprezzabili.

Ma che succede se il sospetto insinua dentro di me che anche il mio Amante-Salvatore in realtà non sta dalla mia parte ma ha secondi fini? Che voglia imbrogliarmi, che faccia sotto sotto il gioco del mio nemico? Questa è precisamente l’opera del tentatore fin dalle origini: ricordate il sospetto di Adamo ed Eva? Instillare nel cuore il sospetto che il Figlio dell’uomo non sia per noi, ma contro di noi: allora è veramente finita! Non c’è più nessuno che ci può aiutare. Siamo perdutamente soli, abbandonati, reietti, quindi siamo perdutamente dis-umani. Quindi il male non può che dilagare incontrastato ovunque (e questo è precisamente il piano di Beelzebùl) e dispiegarsi come forza distruttiva di tutto.

Ecco perché questo peccato non può essere perdonato, perché è il peccato “radicale” quello che mette in discussione tutta la missione di Gesù, mette in discussione la nostra capacità umana di riconoscere e di fidarci dell’amore (che ci fa del bene) e nello stesso tempo tutta la bontà della Creazione.

 

 

  • Che posto ha il “sospetto” nel mio modo di guardare le cose, le persone le situazioni? Sono più propenso a fidarmi o passo tutto al vaglio della mia sfiducia e della mia critica?
  • Mi fido di Gesù? Innanzitutto che ci sia, che sia Risorto e vivo? Che sia venuto per me, per prendersi cura di me e delle mie parti tenebrose, delle mie inconsistenze, delle mie “indecisioni croniche”?
  • Tra tutti i doni e le capacità che mi ritrovo, cosa sono disposto/a a mettere a disposizione degli altri con fiducia, senza sospetti e/o cinismi, per lasciare un piccolo (o forse grande) segno d’amore?

 

 

p. Andrea Piccolo SJ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...